domenica 24 marzo 2013

ILARIA E ELISA: LA LORO STORIA D'AMORE

L'amore è, esiste, e niente di quello che dite può farlo sparire, perché è il motivo per cui noi siamo qui, è la vetta più alta, e una volta che l'hai scalata e guardi gli altri da lassù ci rimani per sempre, perché se ti muovi allora... cadi, cadi."L'altra meta dell'amore"
Qualche settimana fa, tramite ask, ho conosciuto Ilaria ed Elisa, due ragazze veramente dolcissime che si amano molto e che fin da subito mi hanno colpito con la loro storia; quindi ho subito deciso di contattarle per chiedergli questa intervista per il mio blog, e loro hanno gentilmente accettato.

1] D: Ciao ragazze, vi ringrazio per aver accetato di rispondere a questa "intervista" sulla vostra storia, potete presentarvi brevemente?
I: Mi chiamo Ilaria, ho diciotto anni e vivo ad Olbia. Sono un'appasionata di cinema e di makeup. Adoro leggere e amo gli animali.
E: Mi chiamo Elisa, ho diciotto anni ed abito in un paesino sperduto a circa 30 km da Olbia. Mi piace acconciare i capelli, amo i gatti e adoro viaggiare.

2] D: Come è nata la vostra storia e da quanto tempo state insieme?
E: Stiamo insieme da otto mesi. La nostra storia è cominciata per via di una ragazza con la quale siamo uscite entrambe. Io per prima, ed Ilaria in seguito. Lei è venuta a conoscenza della mia esistenza e non nutriva una certa simpatia nei miei confronti, anzi possiamo dire che non mi sopportava. Quest'estate (giugno 2012), a distanza di mesi dalla relazione conclusa con questa ragazza, ci siamo trovate su Instagram e abbiamo cominciato a metterci 'mi piace' a vicenda, fin quando un giorno mi decisi a scriverle e chiederle di uscire.



3] D: Cosa amate di più dell'altra?
I: Amo il fatto che sarebbe disposta a fare tutto per me, davvero qualsiasi cosa. Si metterebbe contro il mondo per me, pur essendo piccola e indifesa.
E: La cosa che più amo di Ilaria è la forza che riesce a trasmettermi anche con la sua sola presenza. Mi fa sentire sicura di me, mi fa sentire amata. Non so, mi trasmette davvero tanto, se non ci fosse stata lei determinate cose non sarei riuscita a farle/superarle.

4] D: Come hanno preso i vostri genitori la vostra omossessualità e quando glielo avete confessato la prima volta? E come vedono adesso la vostra storia?
I: Ne ho parlato prima a mia madre, a marzo dello scorso anno. L'ha presa piuttosto male, poichè ha subito pensato a cosa avrebbero detto gli altri quando sarebbero venuti a saperlo. E' stata molto male per qualche settimana, per lei è stata una vera e propria vergogna. Forse perchè viene da una famiglia piuttosto convenzionale e quindi ha pensato che il mio fosse un problema, più che una questione di sentimenti.
Mio padre è venuto a saperlo qualche mese fa, quando ho deciso di parlargli della mia relazione con Elisa. L'ha presa piuttosto bene, forse perchè aveva intuito che ci fosse qualcosa di più che una semplice amicizia.  Adesso ci lasciano vivere la nostra storia tranquillamente, adorano la mia ragazza e accettano le scelte che prendiamo.
E: I miei genitori presero davvero male la mia omosessualità, ma la reazione che più mi ha stupito è stata quella di mia madre. Un giorno le mandai un messaggio dicendole di me e della ragazza che a quei tempi frequentavo. Inizialmente la prese bene, o almeno, così sembrò. Passarono un paio di giorni e impazzì letteralmente. Mi impedì di vederla, di sentirla, non mi fece più uscire per un po' di tempo. Mamma, ne parlò con papà e io ovviamente ero all'oscuro di tutto. Era all'occorrente di ogni cosa, ma non aveva il coraggio di affrontare l'argomento, aveva solo le palle di dire che avevo fatto delle stupidate, non mi faceva andare a dormire da amiche e non ne faceva venire a casa. Un giorno allora decisi di affrontarlo, stanca di tutto e abbiamo avuto una vera e propria litigata. Non abbiamo più affrontato l'argomento per mesi e mesi, forse più di un anno e mezzo.Comunque, ora loro accettano volentieri la mia relazione con Ilaria. Ci vedono stare bene, insieme e non gli importa altro. E poi, la adorano, davvero.



5] D: Siete mai state insultate (al di fuori di internet) per il vostro amore?
I & E: Per fortuna no, non ci è mai capitato.

6] D: In futuro desiderate sposarvi e mettere su famiglia?
I: Assolutamente sì. Contiamo di sposarci molto presto. In quanto ai figli, vorremmo averne almeno due.

7] D: Secondo voi, quando anche in italia riusciremo ed avere matrimoni e pari diritti per le coppie omosessuali? E cosa deve succedere perchè le cose cambino?
E: Secondo me in Italia i matrimoni riusciremo ad averli, sì, ma ho paura che debbano passare ancora un bel po' di anni. I pari diritti per le coppie omosessuali non esisteranno mai. Ci sarà sempre una parte delle leggi, che ci impedirà di essere considerati tali e quali alle coppie etero. Bisogna davvero che la gente apra un po' la mente. Sono anche del parere, che se il Vaticano lo 'vieterà', i matrimoni non verranno mai approvati.

8] D: Che progetti avete per il futuro?
I: Ci piacerebbe trasferirci in una grande città, come Roma, e studiare in un'accademia. Io come parrucchiera ed Ilaria estetista. Poi, dopo qualche anno, aprire un salone tutto nostro.
Sarà difficile, ma vogliamo provarci.

9] D: Qual è la domanda che vi fanno più spesso?
E: 'come fate a fare sesso?' sembrerà assurdo ma è così, ahah.

10] D: Vi è Capitato di essere discriminate a scuola o a lavoro per la vostra omosessualità?
E: Per fortuna non ci è mai capitato.

11] D: Cosa direste a una persona che è contro le coppie omosessuali?
I: Pensiamo entrambe che sia una cosa assurda. Perchè non abbiamo il 'permesso' di amarci solamente perchè siamo due donne? Nel mondo sono concesse fin troppe cose assurde, e nel 2013 c'è ancora chi pensa che amare una persona dello stesso sesso sia sbagliato o addirittura 'non normale'. Chi sono gli altri per impedirci di amarci?


12] D: Per potervi sposare e mettere su famiglia vi trasferireste all'estero?
I: Se fosse necessario sì, senza pensarci due volte.

13] D: Vi faccio una domanda che ho visto che vi hanno fatto su ask: Come fate ad amarvi cosi tanto?
E: Ahah, questa è una bella domanda. Ogni tanto capita anche a noi di pensarlo. Probabilmente siamo fatte l'una per l'altra, non so.

14] D: Grazie per l'intervista ragazze. Siete veramente dolci e siete state molto gentili a rispondere. Vi auguro tutta la felicità di questo mondo. Come ultima domanda vi chiedo, che cosa direste a chi vi giudica senza conoscervi?
I & E: FUCK YOURSELF.




8 commenti:

  1. Esempio lampante di come l'amore non abbia nulla a che vedere col sesso delle persone coinvolte. Sono state molto fortunate a trovarsi e da queste poche risposte si capisce chiaramente quanto tengano l'una all'altra. Mi chiedo come possa certa gente disapprovare la felicità di due persone. Pretendiamo di fissare delle regole per l'amore quando non siamo nemmeno in grado di comprenderlo e spesso nemmeno di riconoscerlo. Bella "intervista" Beck!

    RispondiElimina
  2. TROLL MODE ON:
    BECK scappiamo e mettiamo su famiglia in Francia!
    Al diavolo Federica!

    RispondiElimina
  3. bella intervista. Che sia etero od omosessuale, l'amore dovrebbe sempre trionfare ed essere visto come qualcosa di meraviglioso. Senza l'amore è dura, se non impossibile, superare le difficoltà della vita. Trovo emblematica la frase di Elisa "mi fa sentire sicura di me. Mi fa sentire amata". Cosa c'è di più bello di questo ?

    RispondiElimina
  4. Bella intervista. Non seguo il tuo blog da molto, ma questi articolo fanno bene al cuore :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa molto piacere che hai apprezzato questa intervista.

      Elimina